Cycloscope – Un viaggio attraverso gli occhi di una bicicletta.

Cycloscope

Salve a tutti, sono Daniele Giannotta (1982, musicologo, operatore culturale e artista del suono) figlio di Giusi e prendo in prestito un piccolo spazio nel blog di mia madre per raccontarvi della grande e lunga avventura che stiamo vivendo io e la mia compagna Elena Stefanin. Con lei (1984, laureata in Culture e Diritti Umani) realizziamo un progetto: l’esplorazione rispettosa del mondo in bicicletta a scopi documentaristici. Un viaggio alla ricerca di immagini, suoni e parole a caccia di tesori sconosciuti o dimenticati. Un modo di viaggiare più lento, più vicino ai ritmi antichi, una sorta di neo-nomadismo. Una serie di reportage su contraddizioni e conflitti, tradizioni ed evoluzione culturale, meraviglie naturali e rischi ambientali in un mondo che cambia rapidamente.
Noi pensiamo che documentare sia lo scopo più importante a cui  un viaggiatore possa aspirare: per raccogliere conoscenze e informazioni che potrebbero semplificare e allo stesso tempo approfondire l’esperienza dei prossimi viaggiatori.
Al contrario dei mezzi classici quali treni, aerei, automobili, la bici mette il viaggiatore a stretto contatto con la strada, il paesaggio e le persone. Quando viaggiare in bici non è la destinazione che conta, ma il viaggio stesso.

Venite a trovarci nel nostro blog dove troverete tutti i reportages del viaggio attraverso l’eurasia, la mappa degli itinerari, le gallerie fotografiche e video delle varie tappe. E’ aperta anche una pagina facebook in cui dialoghiamo con i nostri cari e gli amici.

Tutti coloro che sono curiosi delle strumentazioni e del nostro equipaggiamento possono leggere il wiki dedicato a cycloscope.